US8 Combattimento UK6 Il 5 5 Tacco Scarpe A Ginocchio Rotonda Moda Cuneo Stivali EU39 La Spandex Inverno Autunno Da Sopra RTRY Punta Stivali Pelle Piattaforma Stivali Donna CN40 Stivali Nabuck 7SfW6qp
Scarica qui la Scheda Dir. Macchine in .pdf

US8 Combattimento UK6 Il 5 5 Tacco Scarpe A Ginocchio Rotonda Moda Cuneo Stivali EU39 La Spandex Inverno Autunno Da Sopra RTRY Punta Stivali Pelle Piattaforma Stivali Donna CN40 Stivali Nabuck 7SfW6qp

Certificazione delle macchine e dei componenti di sicurezza immessi sul mercato comunitario europeo ai sensi della Direttiva 2006/42/CE

Scenario

La Direttiva 89/392/CEE (in seguito sostituita dalla Direttiva 98/37/CE) è stata recepita in Italia con il Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 459 “Regolamento per l’attuazione delle direttiva 89/392/CEE, 93/44/CEE e 93/68/CEE concernenti il riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alle macchine”, entrato in vigore il 21 settembre 1996.
La direttiva si applica alle macchine e ne stabilisce i requisiti essenziali ai fini della sicurezza e della tutela della salute, quali definiti nell’allegato I. Essa si applica anche ai componenti di sicurezza che sono immessi separatamente sul mercato. La direttiva è stata oggetto di revisione da parte della Commissione Europea e il 9 giugno 2006 la nuova Direttiva Macchine 2006/42/CE è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea.
Le scadenze previste sono:
■ Entro il 29 giugno 2008: recepimento nazionale
■ Entro il 29 dicembre 2009: applicazione obbligatoria per il mercato
Non esiste il periodo di transizione: ciò significa che a partire dal 29 dicembre 2009 i costruttori devono immettere sul mercato macchine conformi alle nuove prescrizioni.
Tra le novità introdotte dalla nuova Direttiva macchine segnaliamo:
■ Il campo di applicazione della nuova direttiva è stato allargato: sono stati infatti inseriti nello scopo catene, funi e cinghie, dispositivi amovibili di trasmissione meccanica, apparecchi portatili a carica esplosiva, ascensori da cantiere e ascensori con velocità non superiore a 0,15 m/s.
■ La direttiva prevede condizioni particolari per la libera circolazione delle “quasi macchine”.
■ Sono state modificate le procedure di valutazione della conformità per le macchine in allegato IV
■ È stato modificato l’allegato I relativo ai requisiti essenziali di sicurezza.

Solution

L’obiettivo del servizio è verificare e certificare la conformità alla Direttiva Macchine. In virtù della Notifica, Bureau Veritas offre un servizio relativo alla certificazione per macchine in allegato IV, ma anche un servizio tecnico di assistenza per la certificazione di macchine non contemplate dallo stesso allegato.
Non appena la nuova Direttiva Macchine sarà trasposta a livello nazionale, Bureau Veritas sarà in grado di offrire un servizio di valutazione di conformità in accordo all’ Allegato X – Modulo di qualità totale.
La procedura prevede, infatti, l’intervento dell’Organismo Notificato per la valutazione, l’approvazione e il controllo del sistema qualità relativo alla progettazione, la fabbricazione, l’ispezione finale ed il collaudo. ll sistema qualità sarà soggetto a sorveglianza da parte di Bureau Veritas.

Quali sono i vantaggi immediati?
Bureau Veritas garantisce il servizio di valutazione della conformità delle macchine affinché sia verificato il rispetto dei Requisiti Essenziali di Sicurezza e ne sia autorizzata la marcatura CE e quindi l’immissione sul mercato comunitario.

La nostra metodologia
Bureau Veritas offre i suoi servizi nell’ottica della nuova Direttiva 2006/42/CE, per evitare che i costruttori si trovino in difficoltà - data l’assenza del periodo transitorio - con le nuove prescrizioni di natura tecnica o documentale.
I servizi offerti in ambito Direttiva Macchine 98/37/CE consentono di rispondere efficacemente a tutte le richieste di legge:
■ Archiviazione fascicolo tecnico
■ Verifica della corretta applicazione delle norme armonizzate
■ Esame per la certificazione CE di tipo come da allegato IV
Per le macchine non contemplate dall’allegato IV, Bureau Veritas Italia effettua attività di assistenza tecnica per l’autocertificazione.

Svolgimento attività
Il fabbricante presenta all’organismo notificato il fascicolo tecnico ed una macchina rappresentativa della produzione; l’organismo effettua l’esame della documentazione tecnica e della macchina; in particolare si accerta che sia stata fabbricata conformemente al fascicolo tecnico, si verifica la corretta applicazione delle norme e si effettuano le prove e gli esami appropriati per verificare la conformità della macchina ai requisiti essenziali di sicurezza.

Documentazione emessa
■ Certificati di conformità CE
■ Ricevuta di deposito
■ Rapporti di valutazione

Perché scegliere Bureau Veritas?

Fondata nel 1828, Bureau Veritas è leader mondiale nella gestione della Qualità, della Salute, della Sicurezza, dell'Ambiente e della Responsabilità Sociale (QHSE-SA = Quality, Health, Safety, Environment, Social Accountability) nell’ambito dello sviluppo dei propri Clienti. 

■ Riconoscimento: E’ autorizzato ad operare per molte altre direttive/richieste di legge (PED, TPED, DPR 462, Direttiva MACCHINE, etc.) 

■ Competenza ed Esperienza: Mette a disposizione del Cliente competenze in ambito impiantistico e costruttivo. E’ costantemente aggiornato su aspetti tecnici e legislativi grazie alla sua continua partecipazione a forum di discussione europei e nazionali. 

■ Network: Mette a disposizione dei propri clienti l’esperienza di un Gruppo Internazionale presente in modo capillare in 140 paesi e composto da oltre 64.000 dipendenti e profonda conoscenza dei mercati locali. 

■ In Italia: I 16 uffici italiani sono a vostra disposizione su tutto il territorio nazionale.

FAQ - Domande Frequenti

  • Ginocchio La Stivali Autunno Stivali US8 Rotonda Da 5 Scarpe Pelle UK6 Piattaforma Moda EU39 Stivali Combattimento Cuneo Inverno 5 Tacco CN40 Stivali Spandex Donna Sopra RTRY Il A Punta Nabuck Esiste un periodo di transizione tra la vecchia direttiva e l'entrata in vigore della nuova?

    No. Ciò significa che a partire dal 29 dicembre 2009 i costruttori devono immettere sul mercato macchine conformi alle nuove prescrizioni.